giovedì 7 luglio 2011

Come non scrivere un articolo noioso

Giusto o sbagliato?
Quando vuoi spiegare a qualcuno come si fa una certa cosa, ti viene naturale dirgli che cosa deve fare.

Come insegnante di turno, hai in mente il risultato giusto al quale vuoi portare l'altra persona e quindi gli dici le cose giuste da fare.


Ma siamo sicuri che funzioni?
Cosa succederebbe se, per fare la cosa giusta, cominciassi a non fare quelle sbagliate?

Non credi anche tu che tutte le cose sbagliate che facciamo ci tolgono così tanto tempo ed energia da renderci esausti e sbagliare anche quelle poche cose giuste che saremmo in grado di fare?

Gli articoli del tipo come fare a funzionano sempre alla grande ma è proprio questo il punto: come mai funzionano e tuttavia più ne pubblichi e più vengono letti?

Arrivano nuovi lettori, dirai.

In parte sì e in parte - come ogni blogger sa dalle sue statistiche - no, sono anzi i lettori più affezionati a leggere ancora e ancora gli articoli sul come fare a.

Vuoi vedere che, pur dicendo loro come fare a, essi tuttavia non riescono ancora a farlo del tutto?

Il vecchio adagio che ammonisce primo, non peggiorare forse dice il vero: chi cerca di migliorare fa e chi fa sbaglia, è inevitabile.

Tutte le professioni imperniate sulla nostra sicurezza - piloti, vigili del fuoco, personale ospedaliero, relazioni d'aiuto - hanno training basati su casi studio di eventi disastrosi, incidenti, tragedie, una casistica di errori clamorosi dai quali imparare.

Ora mi sembra di sentirti dire ma certo, anch'io so per esperienza che dagli sbagli s'impara più che dai successi!

Cosa vuoi che sia, un articolo?
Da un articolo ti aspetti che attiri l'attenzione, coinvolga i lettori e resti impresso.

E cosa fa il racconto degli sbagli?

  • Attira l'attenzione: siamo tutti attratti dai segnali di pericolo - per fortuna! - perciò, se sin dal titolo c'è un bel non a segnalare che parlerai di come non fare sbagli, sicuramente l'occhio del lettore vi cadrà
  • Coinvolge i lettori: come nei migliori romanzi, ci affezioniamo ai personaggi quando le cose vanno loro male, così un articolo che narra gli sbagli aumenterà il nostro livello di partecipazione come lettori
  • Resta impresso: e quando te li dimentichi i grandi errori della tua vita? Quella gaffe clamorosa? Quell'imprudenza per cui stavi per lasciarci un pezzo di te? Quella scelta che ha prodotto un crack dentro appena l'hai compiuta? Gli sbagli impressionano la pellicola della tua anima più dei successi
Puoi scrivere di ciò che vuoi e con l'obiettivo che vuoi, ma senza attenzione, coinvolgimento e impressione profonda, il tuo testo ci metterà poco a svanire.

Due esempi  di quest'anno, per te (ma nel blog ce ne sono molti altri):
5 crepe nella tua scrittura
Come rovinare la tua scrittura in otto mosse

Addio come fare a?
No, di certo.

Quando pensi di voler spiegare al lettore qualcosa di utile, accanto ai consigli per fare la cosa giusta, aggiungi una piccola dose di sbagli da evitare.

L'articolo non annoierà, garantito.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog

Caricamento in corso...