lunedì 17 ottobre 2011

Com’è fatto un testo che convince

Ricordi il discorso sulle funzioni linguistiche?

La scrittura che convince ha la sua base forte nella funzione persuasiva, anche se i testi persuasivi possono assumere facce differenti.

L’anima è sempre quella.

Come infondere quest’anima a ogni cosa che scriverai, sia essa un post, un ebook, un report, una lettera?

L’efficacia di un testo che convince si raggiunge così.


Metti il lettore al primo posto
Prometti al lettore, nel titolo o nel primo paragrafo, che nel testo troverà qualcosa di utile.

Ricordi la chiarezza?

Il lettore non deve chiedersi vediamo questo di cosa parla: diglielo tu.

Piano con le idee
Ogni sezione del tuo testo deve ruotare attorno a un’idea sola - coinvolgente! - e avere un solo scopo - entusiasmare il lettore, confutare un’idea contraria a quella che vuoi esprimere e così via - che sostenga il tuo obiettivo finale e la promessa fatta all’inizio.

Niente digressioni.

Fai affermazioni precise
Spiega sempre perché dici ciò che dici, perché è importante che il lettore sappia quella cosa, perché, perché e perché.

Niente affermazioni generiche: allontanano il lettore.

Fatti, non parole
Dai dimostrazioni per rafforzare la tua credibilità, usa le statistiche, cita gli esperti, riporta testimonianze.

L’autorevolezza è il tuo obiettivo.

Se sei tu l’esperto di turno si capirà, se non lo sei, fai ricerche meticolose perché su Internet tutto ciò che dici può essere controllato in un attimo.

Repetita iuvant
Dopo aver rafforzato la credibilità, torna al lettore: cos’altro puoi aggiungere espressamente per lui?

Ristabilisci la promessa iniziale.

Fai la tua proposta
Sia che tu chieda la sua sottoscrizione, sia che tu voglia il suo consenso, sia che tu offra qualcosa da acquistare, fallo in modo chiaro e fermo.

Il lettore, in ogni caso, penserà anche ai rischi che corre sottoscrivendo la tua proposta, dando il suo consenso alla tua idea o acquistando la tua offerta, perciò devi farlo senza tentennare per dimostrare e infondere sicurezza.

Last, but not least
Riassumi il tutto e torna alle tue prime parole, facendo notare che hai mantenuto quanto annunciato all’inizio.

Nessun commento:

Posta un commento

Cerca nel blog

Caricamento in corso...